Dettaglio News

Muretti a secco: contributi dalla Regione7 Ottobre 2011

In arrivo contributi per gli imprenditori agricoli pugliesi che vogliano ripristinare i caratteristici muretti a secco. rong> “Si tratta di una grande opportunità, messa a disposizione del Por, per le cooperative agricole e non solo – ha spiegato il presidente di Legacoop Puglia, Carmelo Rollo -. Oltre che una ghiotta possibilità di salvaguardia e miglioramento del nostro paesaggio agrario”.

Nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, n. 151 del 29 settembre 2011, è stato pubblicato il bando per la presentazione delle domande di concessione dell’aiuto previsto dalla misura 216, azione 1, del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. L’aiuto è pari al 100% del costo totale sostenuto con un limite di investimento massimo ammissibile per azienda pari a Euro 100.000,00.

Si tratta di un intervento, come si legge in una nota della Regione, “per salvaguardare e migliorare il paesaggio agrario. Un azione mirata per conservare elementi naturali e seminaturali in grado di promuovere il mantenimento delle capacità di autoregolazione degli agro-ecosistemi regionali, come i muretti a secco”. L’azione copre le spese legate all’investimento di ripristino dei muretti già esistenti, escludendo, invece, gli aiuti per la costruzione di nuovi e dei tratti ripristinati con i contributi comunitari previsti dalle misure Agroambientali del PSR Puglia 2000-2006 e dal PSR Puglia 2007-2013”.

Si tratta di un bando “aperto stop and go”, pertanto è possibile presentare le domande sino all’esaurimento delle risorse disponibili (26 milioni e mezzo di euro). Saranno stabilite, dunque, fissate scadenze periodiche.

Possono presentare domanda gli imprenditori agricoli iscritti nel registro delle imprese agricole della CCIAA che, in base ad un legittimo titolo di possesso, conducono aziende agricole ricadenti nelle aree del territorio regionale pugliese specificate nel bando (in allegato).

Sono ammessi al finanziamento quegli interventi nella misura minima di 200 metri lineari a livello aziendale, e comunque, per una volumetria d’intervento non inferiore a 100 mc.

Le domande devono essere compilate, stampate e rilasciate, in forma telematica, sul portale gestito dall’AGEA www.sian.it , per il tramite dei Centri di Assistenza Agricola (CAA), dei tecnici liberi professionisti abilitati dalla Regione Puglia o dallo stesso richiedente.

A corredo della domanda deve essere redatto un elaborato tecnico informatico disponibile sul portale regionale www.pma.regione.puglia.it ed inviato alla Regione Puglia.

I soggetti che hanno rilasciato la domanda di aiuto ed inviato l’elaborato tecnico-informativo entro i termini fissati per la scadenza periodica, dovranno far pervenire copia cartacea della stessa domanda, corredata di documentazione, alla Regione Puglia – Protocollo dell’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale – lungomare N.Sauro n. 45/47 – 70121 Bari, entro il termine stabilito.

La prima scadenza periodica è così fissata:

– per l’invio telematico dell’elaborato tecnico-informatico, alle ore 12,00 del 28 ottobre 2011;

– per il rilascio della domanda di aiuto nel portale Sian, alle ore 12,00 del 29 ottobre 2011;

– per la consegna della copia cartacea della domanda di aiuto, completa della documentazione a corredo della stessa, al giorno 08 novembre 2011.

Per eventuali chiarimenti e specificazioni è istituito presso l’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale un apposito sportello informativo il cui referente è il responsabile della Misura 216 Arcangelo Mariani, tel. 080/5405103, fax 080/5405265, e-mail a.mariani@regione.puglia.it .

Alleghiamo il bando

Autore: Ufficio stampa Legacoop Puglia