Dettaglio News

ANCPL: “Salvaguardate agevolazioni fiscali alle coop”8 Novembre 2011

L’associazione nazionale cooperative di produzione e lavoro (ANCPL) rende noto, con una lettera indirizzata alle imprese associate di settore, che è stata risolta la contestazione del requisito di mutualità di alcune cooperative, mossa dall’Agenzia delle Entrate. Un traguardo raggiunto con il prezioso supporto della struttura fiscale di Legacoop, per sostenere gli interessi e le ragioni delle cooperative.

“Alcune strutture periferiche dell’Agenzia – spiega il presidente nazionale dell’ANCPL, Carlo Zini – avevano contestato alle Cooperative di Produzione e Lavoro la sussistenza del requisito di mutualità prevalente in capo alle società cooperative disciplinato dagli artt. 2512 e 2513 del C.C., quando queste si avvalgono dell’opera di terzi nei contratti di appalto”. Si trattava, dunque, di contestazioni che comportavano “forti ricadute economiche e significativi limiti normativi imposti al subappalto per tutte le cooperative.

“La validità delle nostre argomentazioni – precisa Zini – è stata rafforzata da autorevoli pareri professionali che hanno convinto l’Agenzia delle Entrate ad aderire all’interpretazione della norma da noi sostenuta. Pertanto gli accertamenti in corso verranno estinti e, in futuro, non dovremmo avere altre sorprese su questo versante, certamente per gli esercizi chiusi alla data odierna”.

Il testo contenente la risoluzione della Direzione centrale normativa dell’Agenzia delle Entrate conferma, dunque, la contestazione mossa dall’ANCPL, “che le cooperative di produzione e lavoro possono fruire di una esenzione IRES pari alla quota IRAP, computata a conto economico, se l’ammontare delle retribuzioni effettivamente corrisposte ai soci, che prestano la loro opera con carattere di continuità, non è inferiore al 50% dell’ammontare complessivo di tutti gli altri costi (tranne quelli relativi alla materie prime e sussidiari.) Qualora l’ammontare delle retribuzioni è inferiore al 50%, ma non al 25% dell’ammontare complessivo degli altri costi, l’esenzione dal reddito imponibile IRES sarà pari al 50% dell’IRAP iscritta a conto economico”.

In allegato la “Risoluzione” dell’Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni fiscali per le società cooperative a mutualità prevalente.

Risoluzione 104E

Autore: Ufficio stampa Legacoop Puglia