Dettaglio News

Contro false cooperative: le novità della Legge di Stabilità12 gennaio 2018


Stop alle false cooperative: arriva la legge di Stabilità 2018 che definisce tutte le modalità per contrastare il fenomeno illegale per cui l’Alleanza delle Cooperative Italiane si è battuta in questi anni.

Il comma 936 della legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Legge di Stabilità 2018), contiene norme volte a contrastare la falsa cooperazione tra queste è presente la novità del divieto assoluto della figura dell’amministratore unico o di un Cda composto da meno di tre persone e, per le coop cd. Srl, l’impossibilità che la nomina dell’organo amministrativo sia fatta fino a revoca e/o dimissioni o per una durata superiore ai tre esercizi. Tale novità richiede che le cooperative amministrate da un amministratore unico o da un cda composto da due persone e/o nominato fino a revoca o dimissioni o per un periodo superiore ai tre esercizi entro il 30/01/2018 dovranno convocare l’assemblea dei soci per nominare un consiglio di amministrazione composto da almeno tre persone la cui durata non deve essere superiore ai tre esercizi. Non vi sono limiti di mandato e quindi gli amministratori sono sempre rieleggibili. Resta inoltre fermo l’obbligo che la maggioranza degli amministratori sia nominato tra i soci.

In allegato la nota del direttore Legacoop Puglia e  dell’Alleanza delle Cooperative Italiane contenente le prime indicazioni operative.

 

Autore: Ufficio stampa Legacoop Puglia