Dettaglio News

Giornata di Sensibilizzazione sulle opportunità della Rivoluzione 4.010 luglio 2018

La rivoluzione digitale sta cambiando la nostra società e le imprese, fatte di persone, che devono essere gli attori principali di questa transizione. Occorre non subire il cambiamento ma cavalcarlo e gestirlo percependolo un’opportunità di crescita e di sviluppo sociale, economico e ambientale.

È questo il principio cardine che ha animato la seconda ‘Giornata di Sensibilizzazione sulle opportunità della Rivoluzione 4.0’ organizzata da Legacoop Puglia e l’Università degli Studi di Bari. Dal titolo, Switch on – Accendi l’innovazione, il Movimento cooperativo pugliese, le imprese, la Camera di Commercio di Bari e Banca Intesa Sanpaolo e tanti ragazze e ragazzi si sono dati appuntamento al Balab di Bari, Centro polifunzionale studenti (p.zza C. Battisti). Una giornata di confronto, quindi, con seminari, laboratori e workshop, per presentare, condividere, costruire nuovi modelli di innovazione cooperativi e non solo.  Ma soprattutto una tappa, la seconda, per raccogliere i bisogni delle imprese cooperative pugliesi che si accingono alla trasformazione digitale e che necessitano, come è emerso, di formazione, di facilitatori del cambiamento, di una piattaforma di scambio di conoscenze e competenze e di co-progettazione.

“Switch on, oggi al secondo appuntamento – ha commentato il presidente Legacoop Puglia, Carmelo Rollo, che ha aperto i lavori -, è un’occasione di partecipazione attiva con un tema centrale che è l’innovazione. Ogni impresa può e deve fare innovazione, partendo naturalmente dalle persone, dai loro bisogni, dalle comunità in cui operano. La tecnologia e gli strumenti digitali stanno pervadendo la nostra vita quotidiana. Come Organizzazione, insieme a tutti gli attori pubblici e privati, dobbiamo insieme individuare e costruire le giuste leve per stimolare un paradigma economico che sia inclusivo. Questo incontro serve per conoscerci e per lavorare in maniera concreta su una co-progettazione, condividendo strumenti smart, che possano servire a introdurre e trasferire innovazione”.

Obiettivo dell’incontro, dunque,  è quello di mettere insieme, aggregare, condividere e offrire gli strumenti utili per accompagnare le imprese ad attuare innovazione di processo e di prodotto. “In Puglia – ha tenuto a precisare il responsabile Area Politiche per il Trasferimento Tecnologico (A.R.T.I.) della Regione Puglia, Stefano Marastoni – si sono messe in moto delle energie importanti negli ultimi anni e i dati sulle startup innovative sono incoraggianti. Ma c’è ancora tanto lavoro da fare. Tutti gli attori, istituzionali e non, le associazioni di categoria in primis, devono mettere a disposizione degli strumenti che aiutino lo sviluppo del business di nuovi progetti, perché l’accompagnamento è lo strumento fondamentale per aumentare le capacità di successo sul mercato. E siamo tutti impegnati, come Regione Puglia, insieme a tutto il partenariato regionale in questo processo non semplice ma che non ha alternative. Switch on è un’iniziativa di fondamentale importanza perché favorisce l’interazione tra soggetti diversi. Oggi sappiamo che uno degli elementi principali per il successo è sapersi confrontare con soggetti differenti anche in una logica di Open Innovation. Queste iniziative vanno in questa direzione e forniscono supporto a processi di sviluppo virtuosi”.

Nel corso nel seminario mattutino moderato dal direttore Legacoop Puglia, Pasquale Ferrante, sono stati presentati gli strumenti e le opportunità della Rivoluzione 4.0, alla presenza del referente Agenda Digitale e Smart City dell’Università di Bari, Giuseppe Pirlo, il delegato del Rettore allo Sviluppo della Creatività e Presidente Innovation and Creativity Center,Gianluigi De Gennaro, e il direttore Legacoop nazionale,Giancarlo Ferrari.

L’innovazione è una condizione permanente, ha raccontato Ferrari nel suo intervento, e Legacoop, con l’Alleanza delle Cooperative Italiane, sta provando a spingere le imprese sui punti più alti, intraprendendo un percorso progettuale che segue tre principi cardini: legalità, innovazione, sostenibilità, welfare e lavoro. Ferrari ha presentato il Digital Innovation Hub del mondo cooperativo che sarà costituito da un insieme di Punti di Innovazione Cooperativa, la Rete Pico 4.0, introdotta per favorire la trasformazione digitale delle cooperative italiane. Il Digital Innovation Hub Cooperativo nazionale è lo strumento accreditato dal Ministero dello Sviluppo economico a Legacoop che lo ha proposto a nome dell’Alleanza delle Cooperative Italiane per favorire la trasformazione digitale delle cooperative e delle stesse associazioni, fornendo nuove opportunità ed avvicinando quelle già offerte dal Piano Nazionale Impresa 4.0.

La giornata si è chiusa con due laboratori dedicati sui ‘Social media’ e gli ‘Strumenti di time management in cooperativa’ e con la presentazione dei risultati del ‘Laboratorio Switch on’ in cui in sono state raccolti e definite le possibili strategie e azioni utili alle imprese per cogliere le sfide della transizione digitale e dell’innovazione.

Autore: Ufficio stampa Legacoop Puglia