Dettaglio News

Incidenti immigrati: l’8 agosto manifestazione a Foggia7 agosto 2018

Legacoop Puglia aderisce alla manifestazione provinciale di mercoledì 8 agosto organizzata dalla sigle sindacali, Flai Cgil di Foggia, insieme a Fai Cisl e Uila Uil e dalle associazioni di Capitanata che operano a vario titolo sul tema dei diritti in agricoltura. Il raduno è previsto per le ore 18.00 da piazzale della Stazione con inizio del corteo dalle ore 18.30. Si proseguirà sino a piazza Cesare Battisti (Teatro Giordano), dove si terranno gli interventi conclusivi.

“Insieme per dire basta allo sfruttamento, al lavoro sottopagato, alle condizioni di lavoro che umiliano e, spesso, uccidono come è accaduto in questi due ultimi tragici eventi, i lavoratori e i migliaia di immigrati sfruttati per pochi euro al giorno”. E’ il commento del presidente Legacoop Puglia, Carmelo Rollo, all’indomani dei due tragici incidenti stradali in cui hanno hanno perso la vira lavoratori agricoli. “Gli incidenti stradali hanno delle verità a monte e raccontano una storia gravissima che viene da lontano e che ha origine nelle sacche oramai tristemente note dello sfruttamento e del caporalato. Legacoop Puglia ci sarà il prossimo 8 agosto a Foggia e sarà sempre una voce e una forza attiva nella difesa dei diritti e del lavoro buono”.

La verità di quanto accaduto sulla Sp 105 – affermano le tre sigle di categoria – non si esaurisce nella dinamica dell’incidente, ma ha radici ben più profonde, ormai tristemente note, fatte di marginalità sociale estrema, di ignobile sfruttamento dello stato di bisogno di ragazzi soli e senza diritti, costretti alla sopravvivenza tra le baracche dei ghetti, in un contesto sociale che sempre più li rende preda unicamente di sentimenti di rabbia e di insofferenza”.

“I ragazzi stavano tornando a ‘casa’ – si legge in una nota delle tre sigle di sindacali – dopo una lunga giornata chini sotto il sole per la raccolta del pomodoro, che oggi deve annoverare tra i suoi costi altre quattro vite umane, la cui fine è testimoniata in maniera quasi sarcastica dalle tracce lasciate da quei quintali di pomodori riversi dopo lo scontro e che hanno tinto di rosso la strada. Non è un incidente stradale come tanti pure tristemente se ne contano: noi lo consideriamo un evento-limite. Quanto accaduto accomuna tutti i lavoratori in agricoltura della Capitanata: il tema dello sfruttamento, della illegalità, del sottosalario, con diverse modalità, gravi o meno gravi, a secondo della debolezza dei lavoratori – italiani o stranieri – è una realtà sempre più presente nei nostri territori”.

Insieme a Legacoop Puglia, aderiranno, Fai Cisl e Uila Uil territoriali, Flai, Fai e Uila nazionali, Terra!, Intersos, Libera, Arci, Acli, Anolf, Amici dei migranti, Associazione Baoubab, Associazione Arcobaleno,Cooperativa Alterego, Cooperativa Pietra di scarto, Caritas, Consulta immigrazione Comune di Cerignola, Associazione Solidaunia, Casa Sankara, Cgil Cisl e Uil Puglia e Foggia, Flai Fai e Uila Puglia, Arci Bassa Valle Cecina, Arci Puglia, Legambiente Circolo Gaia Foggia, Arci Ragazzi, Legambiente Nazionale, Fondazione Migrantes Puglia, Associazione San Giuseppe Cerignola.

L’elenco è in continuo aggiornamento.

Autore: Ufficio stampa Legacoop Puglia