Dettaglio News

Kick-off meeting per “InnoNets” – Reti innovative per il settore Agrifood4 dicembre 2018

La riunione di avvio del progetto InnoNets “, cofinanziata per 899.473,35 euro nell’ambito del programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, si è tenuta il 27 novembre a Corfù.

 

La Regione delle Isole Ionie è il soggetto capofila di un gruppo di partner beneficiari di questo progetto, composto da tre partner italiani (Regione Puglia – Dipartimento per lo Sviluppo Economico, l’Educazione, la Formazione e l’Occupazione, Politecnico di Bari, Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura-DICAR, e Lega Regionale delle Cooperative e Mutue della Puglia-Legacoop Puglia), e da un ulteriore un partner greco, la Camera di Corfù. Ulteriori partner esterni associati sono la Camera di Commercio Italiana di Salonicco e l’Università della Basilicata.

 

Il progetto Inno-Nets, finanziato nell’ambito dell’Asse prioritario 1 – Innovazione e competitività, con un budget di circa 899.473,35 €, si concentra sullo sviluppo di un centro di intermediazione per l’innovazione transfrontaliera con lo specifico scopo di fornire servizi di supporto all’innovazione alle PMI agroalimentari. L’approccio di progetto comprende tre “Living Labs” tematici transfrontalieri da organizzare in Grecia e in Italia, un “Living Lab” di Umbrella CB con funzioni di gestione, ed un polo elettronico/informatico di strumenti innovativi, denominato “Agrifood Toolbox” totalmente di servizio al progetto.

Preposto al controllo delle attività è un Comitato di Gestione, affiancato da un comitato scientifico che fornirà supporto tecnico nelle attività specifiche per le micro, piccole e medie imprese (CCMS) culturali e creative, in Puglia e nelle regioni della Grecia occidentale, in una sfida comune fondata sull’ “imprenditorialità creativa” vista come fattore chiave per competitività in tutti i settori economici e sociali.

 

Inoltre, i modelli e gli strumenti metodologici sviluppati descriveranno il processo di trasferimento dell’innovazione dagli istituti di ricerca ai produttori, secondo i pilastri tematici di ciascun “living lab”. Le idee e le esigenze dell’intero settore agroalimentare saranno le basi conoscitive per lo sviluppo d’insieme di strumenti innovativi “Community Based” per l’Agrifood Node, una piattaforma di servizi di supporto all’innovazione nel settore agroalimentare.

 

Autore: Ufficio stampa Legacoop Puglia