Legacoop Puglia, Carmelo Rollo, ai margini dell’audizione che si è tenuta oggi, 21 dicembre, nella I Commissione consiliare per il bilancio di previsione dell’esercizio 2012. All’audizione, Legacoop ha presentato congiuntamente con Confcooperative, U.N.C.I. e A.G.C.I., un’istanza d’intervento per il prossimo esercizio finanziario regionale. “Si tratta di un momento di grave congiuntura economica e sappiamo che il nostro esecutivo ha fatto del suo meglio”, ha specificato Rollo, ribadendo quanto asserito dall’assessore al Bilancio, Michele Pelillo, riguardo il mantenimento degli stessi fondi, senza tagli alcuni, rispetto all’anno 2011. “Ma – ha tenuto a precisare il presidente della Lega delle cooperative – chiediamo alle istituzioni regionali maggiore sensibilità, più attenzione al mondo della cooperazione e di tutte quelle imprese che si trovano in un ritardo gravissimo nei pagamenti, per esempio. Il prossimo sarà anche l’Anno Internazionale della cooperazione , così come è stato proclamato dall’ONU. Ed è amaro anche solo immaginare di vivere 360 giorni senza sostegno alcuno alle Centrali Cooperative da parte delle istituzioni regionali”. “Le imprese associate sono in continuo sviluppo e crescita, nonostante la stagnazione di quasi tutti i comparti economici. E la Regione non può non tenere presente bisogni e istanze di imprese fatte soprattutto di persone, di cittadini pugliesi che arricchiscono il patrimonio economico di tutta quanta la Regione”. “Vorrei fosse fatta da parte della Giunta e del Consiglio una dichiarazione di fiducia nei confronti di uno strumento che può dare molto, in termini di posti di lavoro. Si tratta per lo più di piccole imprese che formano un sistema territoriale in crescita, per i giovani e per le loro famiglie. “L’impostazione del bilancio – ha concluso – è perfetta per il 2012, ma attendiamo una risposta positiva da parte del governo regionale per promuovere adeguatamente la cooperazione e gli enti cooperativi”. Alleghiamo le proposte congiunte d’intervento sul piano finanziario 2011, presentate da Legacoop Puglia, Confcooperative, U.N.C.I e A.G.C.I. istanza bilancio previsionale 2012]]>