La Lega delle cooperative esprime profondo rammarico per i vili atti di violenza di cui è stato vittima il Centro diurno per disabili di via Candelora a Foggia, devastato e derubato due volte in ventiquattro ore.  Gesti che denotano il grave disagio nel quale si trova ad operare chi lavora nel sociale e deve affrontare e cercare di alleviare ogni giorno il disagio delle persone che si trovano in condizioni di fragilità. “Sono evidenti a tutti – sostiene Carmelo Rollo, Presidente di Legacoop Puglia – la difficoltà in cui quotidianamente si trova ad operare un territorio che deve fare I conti con la violenza e la criminalità. Ogni espressione della società dall’economia al sociale, dalla cultura all’accoglienza fatica a raggiungere standard di stabilità per una diffusa cultura dell’illegalità che dobbiamo combattere senza se e senza ma. Per questo – continua Rollo –  chiediamo con forza che le istituzioni facciano la loro parte offrendo protezione a tutti quei luoghi che con la loro attività a servizio delle persone, sono presidi di legalità e di resistenza attiva alla criminalità. In occasione della manifestazione antimafia di qualche settimana fa avevamo chiesto azioni concrete a difesa della sicurezza delle persone e dei diritti e ora torniamo a chiedere vigilanza e strumenti di protezione per queste strutture, in particolare per quelle che si trovano in quartieri socialmente più fragili. Credo che si tratti di un atto dovuto alla comunità foggiana”.

/wp:paragraph ]]>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *